You are here

YSlow, per ottimizzare le prestazioni del sito

Inviato da giovanninews on Sab, 19/12/2009 - 15:38

icona-yslow Anche Google, da qualche giorno, negli strumenti per webmaster, offre il suo tool per ottimizzare i siti web; lo strumento si chiama Page-Speed, deve essere installato e non fa altro che analizzare i siti web indicando le parti del sito che dovrebbero essere migliorate.

Cos' è YSlow

Page-Speed fa le stesse cose di YSlow, lo strumento di Yahoo per ottimizzare i siti web, già utilizzato da tanti webmaster ed offerto da Yahoo come un plugin di Firebug, estensione per Mozilla Firefox.

Personalmente sto cercando di utilizzare YSlow e lo reputo uno strumento molto ben fatto, fin nei minimi particolari, ma per me è uno strumento molto difficile.

Cosa fare con YSlow

YSlow è sicuramente utilissimo per webmaster ed addetti ai lavori che sanno mettere le mani in cose più complicate tipo javascript, css, loro accorpamenti e spostamenti, realizzazioni di immagini uniche contenenti più immagini con indicazioni di coordinate per ognuna di esse ecc... Secondo gli esperti di Yahoo, con YSlow è possibile analizzare un sito e migliorarlo dal 25% al 50%, secondo una serie di regole per ottenere siti ad alte prestazioni; YSlow è corredato anche da numerosi strumenti per ottenere tutto questo.

Lo strumento che per ora, nella mia ignoranza, sono riuscito ad utilizzare è Smush.it™, che analizza tutte le immagini di una pagina web e ne fa una copia ottimizzata permettendo di scaricarle; stupendo, non sapevo di poter ottenere una immagine identica con una minore occupazione di memoria.

Con Smush.it si riescono a risparmiare dai 100 ai 200Kb in ogni pagina web. Questa è finora la mia piccola, seppure molto utile esperienza con YSlow.

grade-yslowCerchiamo ora di entrare nel dettaglio su quello che si potrebbe fare con YSlow.

Come si usa YSlow

Innanzi tutto ricordo che per utilizzare YSlow bisogna usare il grande Firefox ed avere già installato Firebug. YSlow si integra con Firebug e si installa dai componenti aggiuntivi di Firefox, da questo indirizzo.

Dopo l' installazione vediamo che l' icona di YSlow è stata inserita nella barra delle applicazioni del nostro Firefox, a fianco dello scarafaggio di Firebug. Entriamo nel sito che vogliamo analizzare e cliccchiamo sull' iconcina di YSlow; vediamo che si apre la mezza pagina di Firebug, con YSlow già impostato.

Clicchiamo sul pulsante Run Test per eseguire l' analisi del sito con YSlow. YSlow riassume le perfomance del sito in quattro finestre: Grade, Components, Statistics e Tools.

In Grade YSlow indica con un grado il sito analizzato (indicato da una lettera) e da a questo un punteggio; indica inoltre l' occupazione di memoria della pagina analizzata. Il grado A è dato ai siti con le perfomance più elevate e il grado naturalmente decresce (con lettere più basse) se il sito è meno performante.

Il grado e l' occupazione di memoria sono inoltre riportati sulla barra delle applicazioni di fianco all' icona di YSlow.

YSlow analizza il sito utilizzando una serie di regole per i siti ad alte prestazioni, come già detto, e queste regole sono così riassunte:

1) Make fewer HTTP requests (Fare un minor numero di richieste HTTP)
2) Use a Content Delivery Network (Utilizzare una rete di distribuzione di contenuti)
3) Add an Expires Header (Aggiungere un scadenza intestazione)
4) Compress components with Gzip (Compressione componenti con Gzip)
5) Put CSS at the Top (metti i CSS all' inizio)
6) Ecc..

Anche queste regole sono riassunte con una lettera e con un colore; le lettere più basse e con il colore rosso sono quelle a cui bisogna prestare maggiore attenzione per ottimizzare il sito. Ognuna di queste liste contiene l' indicazione dei componenti ed un link alla pagina di Yahoo con maggiori descrizioni.

In Components YSlows ci da il numero dei componenti contenuti nella pagina, raggruppati in categorie con l' indicazione della loro dimensione.

statistics-yslow
In Statistics YSlow ci propone due grafici; il primo rappresenta l' occupazione di memoria della pagina analizzata, mentre il secondo dovrebbe rappresentare la memoria della stessa pagina con tutte le ottimizzazioni effettuate.

Infine, in Tools, YSlow ci propone una serie di strumenti per effettuare le ottimizzazioni indicate, tra cui Smush.it che è l' unico che sono riuscito finora ad utilizzare.

Conclusioni su YSlow

Ritenendo personalmente che le performance di un sito dipendono soprattutto dall' host utilizzato e dal server (se virtuale o dedicato), penso anche che YSlow sia un ottimo strumento da approfondire. Gradirei per questo avere suggerimenti ad ulteriori risorse sul web dove attingere informazioni.