You are here

I vichinghi e Vinland: mappa, leggenda, storia e cultura

Inviato da giovanninews on Ven, 03/12/2010 - 17:10

Vichinghi - La mappa di Vinland Vinland, in norvegese Winland, significa la Terra del vino, ed è il territorio leggendario scoperto e colonizzato dai vichinghi intorno all' anno 1000.

Esiste una mappa che ha fatto molto discutere, la mappa di Vinland, che rappresenta il mondo conosciuto nel XV secolo; la mappa di Vinland, oltre a rappresentare Europa, Asia e Africa, rappresenta anche l' Islanda e la Groenlandia, ma la cosa sconvolgente è che, oltre la Groenlandia, è rappresentata una terra chiamata Vinilanda Insula e cioè "Isola di Vinland".

L' isola di Vinland corrisponderebbe con l' attuale Terranova (in inglese Newfoundland), una grande isola dell' America Settentrionale situata di fronte al Labrador (Canada).

La mappa di Vinland, risalente circa al 1400, quasi un secolo prima dell' arrivo di Cristoforo Colombo in America,

Vichinghi in viaggio per Vinland sarebbe la più antica testimonianza dell' esistenza dell' America, rappresentata sulla mappa come Vinilanda Insula.

Il nome per alcuni significherebbe "la terra del vino" cioè la terra dove è coltivata la vite; questo sarebbe stato possibile sull' isola di Terranova in quanto, intorno all' anno 1000, la temperatura della Terra era più elevata consentendo la coltivazione della vite anche a latitudini più elevate.

Il successivo raffreddamento del pianeta avrebbe portato una graduale glaciazione della rotta che dalla Norvegia conduceva a Vinland e quindi una perdita dei rapporti con essa.

Allora, dovevano essere riscritti i libri di storia ? non fu Cristoforo Colombo il primo europeo a giungere sulle coste dell' America ?

La mappa di Vinland fu ritrovata intorno al 1950 e considerata vera fino al 2001 (anche se dubbi erano stati espressi anche prima) perchè la pergamena sulla quale era stata disegnata, risaliva effettivamente al 1400.

Nel 2001, con la scoperta di nuovi strumenti di analisi, si stabilì che la mappa di Vinland era una frode perchè, anche se la pergamena era autentica, l' inchiostro con cui essa era stata disegnata, conteneva dei pigmenti per l' inchiostro scoperti ed utilizzati solo dal 1920 in poi.

Successivamente, nel 2002, furono indicate anche opinioni sul falsario.

Comunque, nella storiografia contemporanea, l'espressione "scoperta delle Americhe", non viene più utilizzata, ed è sostituita con l' espressione "conquista delle Americhe", in quanto probabilmente non è esatta: la vera scoperta fu effettuata da popoli che arrivarono a piedi durante l' ultima glaciazione passando per lo Stretto di Bering.

Molto probabilmente ci furono altri esploratori partiti dall' Europa che navigarono fino al nuovo continente; i primi a giungervi furono, secondo tale tesi, i vichinghi (Leif Ericsson, oppure Bjarni Herjólfsson), giunti intorno all' anno 1000 a Terranova.

Da queste storie sono nate alcune saghe, come La saga dei groenlandesi e La Saga di Erik il Rosso, la prima ritenuta più attendibile.

E' comunque accertato, in base a ritrovamenti archeologici, che i vichinghi furono i primi europei ad arrivare in America intorno all' anno 1000, cinque secoli prima di Cristoforo Colombo; un esempio accreditato di sito archeologico è L' Anse aux Meadows (la Baia delle Meduse) scoperto nel 1960 ed inserito nell' elenco dei Patrimoni dell' umanità dell' UNESCO.

Naturalmente, le saghe dei vichinghi sono  diventate nel tempo parte integrante della cultura dei popoli nordici, islandesi e norvegesi, influenzando anche la cultura musicale di questi popoli.

L' articolo è stato scritto utilizzando Wikipedia come fonte dalle seguenti pagine:

http://it.wikipedia.org/wiki/Vinland
http://it.wikipedia.org/wiki/Mappa_di_Vinland
http://it.wikipedia.org/wiki/Colonizzazione_europea_delle_Americhe
http://it.wikipedia.org/wiki/Leif_Ericsson
http://it.wikipedia.org/wiki/Bjarni_Herj%C3%B3lfsson
http://it.wikipedia.org/wiki/Gr%C5%93nlendinga_saga
http://it.wikipedia.org/wiki/Saga_di_Erik_il_Rosso
http://it.wikipedia.org/wiki/L%27Anse_aux_Meadows