You are here

Server DNS per navigazione veloce: indirizzi e conclusioni

Inviato da giovanninews on Dom, 22/05/2011 - 19:45

namebench - screeshot del tools freeware per test server DNS A questo punto, dopo avere preso un appunto degli indirizzi dei server DNS interbusiness, non resta che eseguire nuovamente DNS Benchmark per un paio di motivi:

- in DSN Benchmark, dalla finestra Nameservers, possiamo aggiungere i nuovi server DNS interbusiness trovati con namebench e verificare se effettivamente sono più veloci rispetto ai server DNS di Google e di OpenDNS;

- nella finestra Conclusions di DNS Benchmark, dopo aver impostato i numeri degli indirizzi IP nelle Proprietà del Protocollo Internet (TCP/IP), troviamo anche le indicazioni su quali indirizzi dei server DNS devono essere utilizzati come indirizzi server dns primari, secondari e terziari.

Gli indirizzi IP dei server DNS si aggiungono nelle Proprietà

Inserimento degli indirizzi IP dei server nel Protocollo Internet (TCP/IP) di Windows del Protocollo Internet (TCP/IP) selezionando l' opzione Utilizza i seguenti indirizzi server DNS, mettendo l' indirizzo dns primario in Sever DNS preferito, il secondario in Server DNS alternativo ed il terziario va aggiunto cliccando sul pulsante Avanzate, scegliendo la finestra DNS ed inserendolo con il pulsante Aggiungi.

CONCLUSIONI:
Gli utenti che utilizzano la Telecom come ISP (Alice) ed hanno tolto dalle Proprietà del Protocollo Internet (TCP/IP) l' impostazione Ottieni indirizzo server DNS automaticamente inserendo i server DNS di Google o di OpenDNS, anzichè ottenere una navigazione più veloce, probabilmente hanno ottenuto una navigazione meno performante, anche se va bene lo stesso.

A questo non resta che inserire i link per il download dei programmi freeware DNS Banchmark e namebenk, scaricabili attraverso i seguenti collegamenti:

DNS Banchmark
namebench

Naturalmente tutte le critiche sono ben accette.