You are here

Recuva - programma freeware per recuperare files eliminati

Inviato da giovanninews on Ven, 17/04/2009 - 15:49

recuva-iconaIn questi giorni sono stato alle prese con un errore che non avevo mai fatto; in pratica, distrattamente, ho eliminato un documento di 7 pagine che mi aveva impegnato per 3 ore, insieme ad altri files ormai inutili e che dovevo eliminare.

Ho anche eliminato il contenuto del cestino ed eseguito CCleaner.

Nella stessa serata, mi sono accorto che avevo eliminato anche il prezioso documento.

Sapendo che, anche se eliminati dal cestino, i files esistono ancora fisicamente sul disco fin quando non vengono sovrascritti da nuovi files, ho subito cercato in Internet qualche utility per ripristinarlo.

Ebbene, il panorama su questo tipo di programma è molto ampio e numerosissimi sono quelli commerciali e non che promettono di ottenere i risultati da me sperati.

In particolare, volevo segnalarne un paio, freeware e quindi con licenza gratuita, che ritengo siano proprio ben fatti, anche se, purtroppo nel mio caso, hanno ripristinato tutto fuorchè il documento che mi serviva e che sono stato costretto a riscrivere; ho pensato che gli errori da me fatti, oltre naturalmente a cancellare il file e svuotare il cestino, siano stati eseguire poi CCleaner e installare i programmi nella stessa partizione del disco.

Il programma recuvaInfatti, oltre alla possibilità di aver sovrascritto i files eliminati, i programmi di recupero files funzionano meglio se installati su una partizione diversa.

I programmi di cui parlavo sono Recuva e Drive Rescue.

Recuva è una utility freeware per Windows, quindi gratuita e molto leggera (occupa circa 3Mb). Recuva permette di ripristinare files cancellati accidentalmente dal computer o da periferiche esterne come ad esempio hard disk rimovibili, lettori MP3, fotocamere oppure files eliminati da elementi nocivi tipo malware che sono inavvertitamente entrati nel computer.

Recuva può anche ripristinare files eliminati anche se abbiamo svuotato il cestino di Windows.

Recuva è una utility sviluppata dalla Piriform, la società inglese che ha sviluppato il ben più noto CCleaner e Defraggler, altro conosciuto tool per la deframmentazione files.

Dopo averlo scaricato, in fase di installazione, Recuva ci chiede la lingua da utilizzare e tra queste troviamo anche l' italiano.

Dalla prima esecuzione di Recuva notiamo subito la facilità di utilizzo del programma, che con il suo Wizard, permette un utilizzo ottimale anche per i meno esperti. Se si ricorda la posizione in cui era memorizzato il file, è possibile impostarne la cartella per effettuare una scansione ben più veloce. Alla fine della scansione Recuva ci fa vedere i files e lo stato di quelli che è possibile ripristinare.

Naturalmente, come nel mio caso, non è infallibile e la possibilità di recupero dei files con Recuva dimuisce con il passare del tempo dalla loro eliminazione e con l' utilizzo di nuovi dati memorizzati nel computer.

Riassumendo Recuva

  • è compatibile con tutte le versioni Windows
  • è freeware
  • può essere eseguito da un drive USB
  • può ripristinare tutti i tipi di files, documenti, immagini, video, musica, e-mail
  • supporta FAT12, FAT16, FAT32, NTFS, NTFS5, NTFS + EFS file system
  • supporta il ripristino files da un supporto rimovibile (SmartMedia, Secure Digital, MemoryStick, fotocamere digitali, floppy disk, dischi Jaz, Sony Memory Stick, Compact Flash card, Smart Media Card, Secure Digital Card)
  • supporta il ripristino files da unità esterne ZIP, Firewire e USB Hard Drives.

Per scaricare Recuva, andare al sito del produttore a questo indirizzo.

Di seguito un bel tutorial su Recuva, anche se non in italiano

Recover (Recuva) and restore deleted files, photos, pictures