You are here

A Penne si vedono tuttora le cose del passato

Penne126RS Passeggiando per Penne, un occhio attento può facilmente notare i mattoni ancora infissi nelle facciate delle case, sotto i tetti, probabilmente messi con lo scopo originale di mantenere tegole che dovevano fungere da canali per lo scolo dell' acqua piovana. E' ancora possibile notare le lanterne in ferro battuto poste davanti all' ingresso della chiesa di Santa Chiara, adibita a primo ospedale cittadino; davanti a tante case troviamo ancora infissi anelli in ferro battuto, a cui venivano legati muli e cavalli. In vicolo Catena troviamo ancora la catena di ferro alla quale era legato il Codice Catena, la prima legge scritta della città. Sulla sommità della Porta di S. Francesco, ai due lati, possiamo ancora notare due piccoli cannoncini posti per la difesa della città di Penne. Davanti a tanti usci di casa è ancora possibile notare

i ferri infissi per la pulizia delle scarpe dalla melma.

Penne127RS Penne128RS Penne129RS Penne123RS Penne124RS Penne125RS Penne130RS Penne131RS Penne132RS Penne134RS Penne135RS Penne136RS Penne137RS Penne138RS Penne140RS Penne141RS Penne142RS Penne143RS Penne133RS Penne139RS

Le foto sono state gentilmente concesse da Amedeo Pomponi