You are here

Maurice Ravel : il compositore del Bolero

ravel-icona Joseph Maurice Ravel nacque a Cibourne in Francia il 7 marzo del 1875.

A 7 anni Ravel iniziò gli studi di pianoforte prendendo lezioni di armonia. Nel 1889 Ravel si iscrisse al conservatorio di Parigi dove continuò a studiare pianoforte.

Ravel studiò musica al conservatorio con Gabriel Fauré per ben quattordici anni.

Ravel provò diverse volte a vincere il premio "Prix de Rome", senza mai riuscirci. Dopo aver provato per l' ultima volta, Maurice Ravel abbandonò il conservatorio.

Ravel diresse lo spettacolo della sua Ouverture "Sheherazade" composta nel 1897 e lavorò alla Societé Nationale di Parigi.

Ravel ebbe molto successo in Francia per le sue composizioni. I critichi lo hanno visto come un seguace dello stile di Debussy, perché scrisse musica usando molte delle tecniche di Debussy, sebbene Ravel anticipò molto alcuni sviluppi della musica di Debussy.

Come Debussy, Ravel rese la sua musica parallela alle sue idee poetiche. In realtà Ravel, oltre che da Debussy, fu molto influenzato dalla musica spagnola, russa e dal Jazz degli Stati Uniti, divertendosi a lavorare con motivi spagnoli e con i vecchi metodi musicali considerandosi per molti aspetti un compositore neoclassico.

Ravel condusse uno stile di vita piuttosto sregolato; non si sposò mai anche se ebbe diverse relazioni, non fu molto religioso, forse era ateo e fu un assiduo frequentatore dei bordelli parigini.

Ravel insegnava molto raramente per cui ebbe pochissimi allievi. La fama di Ravel come pianista non era molto grande, in quanto Ravel spese la maggior parte del suo tempo nella composizione.

Quando in Europa nel 1914 scoppiò la guerra, Ravel conobbe lo sforzo bellico prestando servizio in una ambulanza sulla linea del fronte. Non effettuò altri servizi militari a causa della sua salute e della sua apparente fragilità. Nel 1916 Ravel fu anche ricoverato in ospedale per il suo deperimento fisico.

Dopo la guerra Ravel viaggiò molto; nel 1920 andò ad Amsterdam, poi in Italia, in Inghilterra, in Svezia, Scozia ed in America dove incontrò George Gershwin.

A Ravel fu data la laurea onoraria all' università di Oxford nel 1928.

Sfortunatamente, la salute di Ravel dal 1930 iniziò ad  essere cagionevole. In seguito ad un incidente d' auto fu curato per una malattia cerebrale e  subì un'operazione al cervello; l' operazione non andò bene e morì nove giorni più tardi a Parigi il 28 dicembre 1937.

L' opera di Ravel rimasta più famosa è "Il Bolero".

Il Bolero di Ravel

"Pièce en forme d' habanera"

"Jeux d'eau"