You are here

Ketelbey : mercato persiano, giardino, monastero e tempio

ketelbey-icona Albert William Ketelbey era il compositore che ha scritto così esoticamente pezzi intitolati  "In un Mercato Persiano" , "In un giardino del Monastero", "Nella terra mistica dell' Egitto" e "Nel giardino di un tempio cinese".

Un compositore mistico, Ketelbey, che con la sua immaginazione riesce a passare dal mercato persiano al giardino del monastero e del tempio cinese, fino ad arrivare alla "terra mistica dell' Egitto".

Il pezzo "In un mercato Persiano", è originariamente scritto per Orchestra.

"In un mercato persiano" si rappresentano bovini che vengono portati nel mercato del bestiame e le grida dei mendicanti che si sentono in mezzo alla confusione; arriva una bella principessa accompagnata dai suoi servitori che si ferma a guardare i giocolieri ed un incantatore di serpenti. Il Califfo passa per il mercato ed interrompe il divertimento; la principessa riparte per il viaggio con la sua carovana ed i suoni del Mercato Persiano man mano si affievoliscono.

Ketelbey, di origine danese, nacque ad Aston, Inghilterra, il 9 agosto del 1875.

All' età di 11 anni Ketelbey scrisse la sua prima sonata per pianoforte che fu molto apprezzata dal compositore più anziano Sir Edward Elgar.

All' età di 13 anni Ketebey vinse una borsa di studio al Trinity College Regina Vittoria.

All'età di 16 anni Keltelbey fu assunto a Wimbledon nella Chiesa di San John come organista.

A 20 anni Ketelbey diresse una compagnia della commedia musicale, prima di essere ingaggiato dalla Columbia Grammophone Co. come direttore musicale e come redattore musicale dalla Chappell's Music Publishing.

Molta della musica di Ketelbey fu scritta con diversi pseudonimi.

Ketelbey morì a Cowes sull' Isola di Wight il 26 novembre del 1959, che, qualche anno dopo, diventerà una nuova "terra mistica".

In un mercato persiano

A.W. Ketèlbey-"In a Monastery Garden"-"In a Persian Market"