You are here

Google +1 : inserire o no il pulsante di voto sul sito web ?

Inviato da giovanninews on Mar, 09/08/2011 - 17:10

Pulsante di voto Google +1 - plusone grande Ho inserito oggi, su questo sito web, il pulsante di voto Google +1 chiamato anche "plusone".

Ho quindi, per adesso, un pò superato alcune mie reticenze, dettate principalmente sia da qualche considerazione sulla privacy che da qualche lieve perdita di prestazioni del sito web.

Per quanto riguarda la privacy, è opinione ormai diffusa che chi accede ad Internet, sa che in ogni caso è tracciato attraverso il proprio indirizzo IP e con questo indirizzo IP se ne possono seguire un pò tutti gli spostamenti (a meno che non si utilizzino software particolari); all' indirizzo IP, durante la navigazione, possono essere associate pagine visitate, acquisti effettuati, ecc...

Il pulsante di voto Google +1 o plusone, così come il "mi piace" di Facebook o i pulsanti di voto dei vari social network, aggiunge qualcosa in più: nome e cognome. Ma per poter votare una pagina con il pulsante Google +1 bisogna essere connessi con un account Google e così pure per il "mi piace" di Facebook ed i vari pulsanti di voto degli altri social network.

Pur non avendo un pulsante Google +1 sul sito web, è possibile ricevere un +1 su Google, in quanto Google visualizza il pulsante +1 su tutti i risultati delle ricerche, se si è connessi con un account Google; mettere il pulsante Google +1 sulle proprie pagine significa solo facilitare la votazione a chi è connesso con un account Google, e così pure per Facebook e per gli altri social network.

Ma l' utilizzo sempre maggiore del proprio voto, di manifestare la propria opinione, aumenterà inevitabilmente il numero di utenti connessi con uno o più account; se fino ad ora (qualche tempo fa) ad essere tracciato era solo il numero IP (con cui si potrebbe risalire a Mario Rossi), adesso si va direttamente a Mario Rossi (chiedo scusa ai possibili omonimi).

Ma Google, oltre ad essere un social network, è soprattutto un motore di ricerca utilizzato forse dal 90% degli utenti connessi ad Internet. Google promette che i +1 ricevuti incideranno in qualche modo sulla sua SERP (i suoi risultati di ricerca) privilegiando i siti web che hanno ricevuto più voti.

E' normale quindi assistere al fenomeno che ormai, già quasi la totalità dei siti web abbia provveduto a mettere il pulsante Google +1. E' normale che il desiderio di qualsiasi webmaster è quello di essere visto e letto sempre di più, anche perchè, se vi è una ingerenza in più sulla privacy, lo è per l' utente collegato e loggato, non certo per il webmaster.

Per quanto riguarda le prestazioni del sito web, bisogna dire che Google ha fatto ultimamente un buon lavoro sul codice del pulsante Google +1 da inserire e la perdita di prestazione è veramente minima utilizzando il codice nella maniera consigliata da Google.

Pur essendoci numerose estensioni o moduli che permettono di inserire il pulsante Google +1 sul proprio sito web, ho preferito inserirlo da codice come consigliato da Google, appena prima del tag di chiusura </body> e visualizzarlo con un blocco alla fine della pagina.

In fondo questo è solo un sito web dove faccio prove e testo ciò che scopro; questo è l' unico modo per sapere veramente se ciò che si dice è vero e niente vieta di togliere ciò che non è vero.

Non rimane quindi, appena possibile, creare anche un account Facebook per inserire il suo "mi piace".

Aggiornamento delle h. 18,40

Ho disabilitato, per ora, il Google +1 perchè determina errori di validazione XHTML

Aggiornamento delle h. 19,45

Risolto errore di validazione XHTML sostituendo il codice <g:plusone></g:plusone> con il codice <div class = "g-plusone"></div>