You are here

Libertà di stampa : informazione e Freedom House

Inviato da giovanninews on Gio, 27/05/2010 - 18:28

libertà di stampa - logo freedom houseL' altro pomeriggio, ho avuto modo di ascoltare un soliloquio del direttore del Tg4, nel quale, con tono molto rassicurante e paternalista, diceva che è assurdo anche lontanamente pensare che in Italia non ci sia libertà di stampa.

Il discorso è stato fatto perchè al momento in Parlamento è in discussione la cosiddetta legge "bavaglio", un qualcosa che ha a che fare con l' informazione e la stampa nel nostro Paese.

Solitamente non parlo di politica, ritenuta da me qualcosa di superiore, destinata ad uomini che hanno particolarmerte a cuore il benessere sociale, la democrazia ed il rispetto delle libertà.

Ma quando qualcuno parla di queste cose in tono rassicurante e paternalista, scatta sempre in me l' idea che questo qualcuno

mi vuole prendere per i "fondelli". Inoltre un altro, ancora più in vista, afferma che "in Italia c' è fin troppa libertà di stampa" e personalmente ritengo che la libertà è troppa solo se si limitano quelle degli altri (le libertà legali).

Il 3 maggio 2010, in occasione della 18^ giornata mondiale sulla libertà di stampa, indetta dall' ONU e celebrata in tutto il mondo, è arrivato puntuale il rapporto di Freedom House, che vede l' Italia al 72° posto nel mondo ed al 24° posto tra le 25 Nazioni dell' Europa Occidentale, in relazione alla libertà di stampa; il 25° posto è occupato dalla Turchia (zona non Euro).

Siamo quindi all' ultimo posto in classifica tra i Paesi della zona Euro e classificato come paese "parzialmente libero" in fatto di libertà di stampa.

Per quello che ricordo, mi sembra che la notizia non abbia avuto particolare rilievo da parte dei mezzi di informazione più diffusi in Italia, a parte l' eco avuto su tantissimi blog e siti web; Internet in Italia sembra uno dei canali di stampa ancora "libero" che permette la diffusione delle idee.

Si può anche mettere in discussione la veridicità e l' attendibilità della fonte (Freedom House). Innanzi tutto possiamo sapere chi è Freedom House da questo link: http://it.wikipedia.org/wiki/Freedom_House .

Freedom House ha anche un sito internet, visionabile all' indirizzo http://www.freedomhouse.org/ da cui poter capire di cosa si interessa ed i criteri con cui vengono stilate le classifiche inerenti alle libertà di stampa, ma i più svogliati (come me) possono trovare i criteri di valutazione anche su questo blog: http://www.silgmaris.it/public/blog/post/i-criteri-di-freedomhouse-107.asp ( articolo del 2009).

La TV non mi sembra che si sia occupata della notizia nè ora nè negli anni precedenti, a parte la trasmissione Tetris di LA7 nel 2009 dove si mette in discussione l' affidabilità della fonte (Freedom House); il perchè si può anche capire dall' articolo di Marco Ferri nel suo blog all' indirizzo http://www.marco-ferri.com/?p=3702 .

Ma il Segretario dei giornalisti, Siddi, prende seriamente la notizia, come riporta l' ANSA all' indirizzo odg.toscana.it/rassegna_stampa/156.pdf (indirizzo non raggiungibile per sito in rifacimento).

La stampa autorevole ne parla appena a questi indirizzi:
route66.corriere.it/2010/04/30/la_stampa_libera_in_italia_non/
corriere.it/politica/10_maggio_04/berlusconi-liberta-stampa_d621feca-5797-11df-8ce3-00144f02aabe.shtml
http://www1.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/201005articoli/54657girata.asp

Il giornale Repubblica, in un articolo del 21/05/20010, rincara la dose a questo indirizzo :

http://www.repubblica.it/politica/2010/05/21/news/freedom_house_critica_la_legge-bavaglio-4236341/

Il Sole 24 ore parla di Freedom House nel 2009
http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Mondo/2009/05/liberta-stampa-italia-declassata.shtml?uuid=dfbfe8a4-367b-11de-b0ea-cb14daee45aa&DocRulesView=Libero

e nel 2010
http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Editrice/IlSole24Ore/2010/05/05/Italia/22_D.shtml?uuid=02c710cc-580c-11df-8850-64d909ae08a6&DocRulesView=Libero

l' Unità, come giornale di parte, parla di Freedom House all' inizio del 2010
http://www.unita.it/news/93738/sempre_meno_libert_pi_di_due_miliardi_senza_diritti_nel_mondo

mentre il Partito Democratico ne parlava a questo indirizzo:
partitodemocratico.it/doc/99192/

e l' Italia dei Valori con il video su YouTube riportato sotto.

Tra le radio abbiamo Radio Radicale che parla di Freedom House all' inizio del 2010
http://www.radioradicale.it/scheda/295576

Ma la prima notizia trovata in Rete in italiano sull' attività di Freedom House risale al 2005.
tvblog.it/post/902/freedom-house-tutta-la-verita

Adesso spetta a Voi valutare l' affidabilità di Freedom House. La mia opinione è che siamo ancora in uno Stato democratico, ma la democrazia, a volte, corre dei seri pericoli.

La libertà di stampa dei giornalisti non può essere fermata, nè tantomeno le indicazioni offerte su Internet per bypassarne il controllo, come in Cina.

L' Italia semilibera di Freedom House

1-4 Maggio 2009: la morte parziale della stampa