You are here

Contenuti duplicati in Drupal ed il sito web lato seo

Inviato da giovanninews on Dom, 20/11/2011 - 15:49

Contenuti duplicati in quasi ogni sito web Drupal Drupal è un ottimo CMS anche particolarmente vocato al SEO e questo lo sappiamo. Non sto quì a parlare dei suoi pregi e dei tanti ottimi moduli per Drupal indicati per il SEO, ma voglio quì parlare di qualche difetto.

I difetti li scopro pian piano, non essendo nè un esperto Drupal e nè tantomeno un esperto SEO ed ogni volta cerco di trovare il sistema per mettervi riparo.

Ogni volta il pensiero torna sempre al concorrente diretto di Drupal che secondo me è sempre lo stesso : Wordpress ! E, sempre secondo me, non ce ne sono altri.

Tanti diranno che non si può paragonare la capra con i cavoli ed è vero, ma Wordpress, con la versione 3, diventa un CMS a tutti gli effetti, non è più solo una piattaforma per blog.

Ogni volta ho lo stesso pensiero perchè è sempre difficile ammettere i propri fallimenti; i fallimenti difficili da ammettere sono i contenuti, evidentemente non proprio interessanti, ma lasciatemi almeno il beneficio del dubbio: ogni qualvolta che vedo un concorrente che supera una mia chiave nella SERP di Google, vedo che la piattaforma utilizzata è Wordpress con il plugin "All in One SEO Pack 1.6.12.1 by Michael Torbert".

Michael Torbert ha, se il beneficio è ancora valido, un SEO in più.

Uno strumento online per la verifica del sito web che oggi vi voglio indicare è Duplicate Content di Virante; Duplicate Content analizza alcuni aspetti SEO molto importanti per il posizionamento di un sito web, inserendo la url del sito e restituendo una breve tabella con i risultati.

Dal tool Duplicate Content sono analizzati per il sito web il WWW/Non-WWW Header, la cache di Google per i www e non-www, l' esistenza di pagine similari, l' home page standardizzata per un unico indirizzo, l' esistenza o meno di errori 404 e la dispersione del Pagerank per le pagine www, non-www e sottodomini.

Per il WWW/non-WWW dell' header è necessario agire sul file HTACCESS come già indicato in questa mia pagina.

Per la home page standardizzata con un unico indirizzo, senza restituire in pratica i due indirizzi miosito.com e miosito.com/index.php, è necessario agire sempre in HTACCESS con la direttiva RewriteRule ^index\.php$ http://miosito.com/$1 [L,R=301] per il modulo Apache mod_rewrite.c (una redirect permanente della pagina miosito.com/index.php alla pagina miosito.com).

L' esistenza di pagine similari, non superata per il mio sito web come riportato in figura, è ciò che al momento mi affligge in quanto indica per Google la presenza di contenuti duplicati che penalizzano il sito web.

Avevo già da un pò di tempo questo sospetto ed ho implementato il <meta name="robots" content="noindex" /> per tutte le parti del sito web dove potrebbero esserci contenuti duplicati, ho implementato il canonical url ed inibito l' accesso ai motori di ricerca per alcune parti del sito web tramite il robot.txt, ma ho ancora contenuti duplicati.

Forse bisogna solo aspettare che Google faccia di nuovo una scansione completa del sito.

Mi ricollego quì alla parte iniziale dell' articolo con una semplice constatazione: a parte Whitehouse.gov, non ho ancora visto un sito web in Drupal che supera con successo il tool Duplicate Content di Virante; anche Drupal.org restituisce i miei stessi risultati.

So che il tool Duplicate Content è superficiale e per risultati più affidabili ci vorrebbero ben altre analisi, e so anche che il superamento di determinati requisiti non influisce con il successo di un sito web, ma resta il fatto che tanti che sono davanti per alcune chiavi, utilizzano Wordpress con plugin lato SEO di Michael Torbert e superano il test Duplicate Content di Virante.

Sarebbe bello poter vedere che almeno i guru di Drupal superassero pienamente il test di Virante.

Contenuti duplicati di Virante su test sito web Drupal

Aggiornamento importante del 21/03/2012