You are here

Configurazione di Pathauto, modulo Drupal SEO per alias

Inviato da giovanninews on Mar, 22/03/2011 - 19:30

Il logo di Drupal Come precedentemente detto, il modulo Pathauto va correttamente configurato ed io ci provo. Vediamo ora il modulo Pathauto nel dettaglio.

Pathauto richiede che sia attivato il modulo Path del core di Drupal ed il modulo Token che dovremo quindi scaricare da Drupal.org, inserirlo tra i moduli ed attivarlo.

Pathauto inserisce due nuove finestre nella voce Alias URL generata dal modulo Path, la finestra Automated alias settings e la finestra Delete Aliases.

La finestra Automated alias settings presenta le seguenti voci:
- General settings
- Punctuation settings
- User contact forms paths
- Node paths
- Taxonomy term paths
- User tracker paths
- User paths
Ognuna di queste voci si espande per impostarne la configurazione.

In fondo alla pagina troviamo il pulsante per salvare la configurazione ed il pulsante per resettarla riportandola alla configurazione di default.

Nella voce General settings personalmente abiliterei Verbose che fa il display degli alias creati, sceglierei il separatore (trattino o underscore per separare le parole del titolo e dei termini della tassomia), e in Update action selezionerei "Create a new alias. Redirect from old alias" (il modulo Path_redirect aggiunge quì una nuova voce).

Non abiliterei la voce Reduce strings to letters and numbers from ASCII-96, in quanto questa voce mi troncherebbe alcuni caratteri speciali (le vocali accentate). Modificherei infine le stringhe da rimuovere (Strings to Remove) dalla URL.

Nella configurazione di default, tra le stringhe da rimuovere, troviamo quelle in inglese; questa è solo una indicazione per rimuovere le stringhe meno importanti e risparmiare spazio (solitamente coincidenti con le preposizioni), come descritto a questo indirizzo.

L' unica raccomandazione è quella di indicare le stringhe in ordine alfabetico, separate dalla virgola.

Sempre allo stesso indirizzo troviamo le indicazioni per le stringhe in altre lingue, ma non in italiano; dovremo essere noi a tradurre le stringhe dall' inglese, se vogliamo usare quelle indicate.

Personalmente, in base alla mia configurazione della voce Punctuation settings, ho scelto per adesso di indicare le seguenti stringhe da rimuovere (magari sbagliando): all,coll,d,dell,l,quant,quell,quest

Ho inserito queste stringhe perchè, indicando in Punctuation settings di rimuovere l' apostrofo, potrei avere una preposizione articolata legata alla parola successiva.

Particolare attenzione, tra le voci del modulo Pathauto, è da fare con Node paths e Taxonomy term paths.

La voce di Pathauto Node paths contenuta in Automated alias setting configura l' inserimento automatico del nodo. Nella configurazione di default, in Default path pattern, troviamo content/[title-raw] che configura l' url automatico per i nuovi contenuti nella forma miosito.com/content/questo-è-un-esempio-di-contenuto se il titolo del nuovo contenuto fosse stato Questo è un esempio di contenuto.

Può essere modificata la forma per creare l' alias del nodo andando appunto a modificare il Default path pattern (content/[title-raw]) scegliendo le varie opzioni da Replacement patterns.

Volendo ad esempio con Pathauto creare automaticamente gli alias per i nodi partendo dalla data di creazione e dal titolo del contenuto, potremmo mettere in Defaul path pattern il valore [yyyy][mm][dd]/[title-taw].

Consiglio naturalmente di provare in test i possibili valori per capire bene cosa fanno e scegliere quindi il valore che fa al caso nostro.

La casella Bulk generate aliases for nodes that are not aliased va selezionata solo se dobbiamo generare nuovamente tutti gli alias, per cui ATTENZIONE; se prima di installare Pathauto abbiamo generato manualmente gli alias dei nodi con il modulo Path del core, non bisogna selezionare la casella.

Le stesse regole di Node path sono valide per la voce Taxonomy term paths. Con Taxonomy term paths sono generati in automatico gli alias dei termini della tassonomia, raggiungibili normalmente dal percorso di sistema /taxonomy/term/numero.

Se dobbiamo generare tutti gli alias dei termini della tassonomia, selezioniamo in questo caso la casella Bulk generate aliases for nodes that are not aliased e premiamo il pulsante Salva configurazione.

Ogni volta che premeremo su Salva configurazione creeremo il numero di alias definiti in Impostazioni generali di Pathauto alla voce Maximum number of objects to alias in a bulk update.

Dalla finestra Delete Aliases possiamo eliminare tutti gli alias creati nel caso ci accorgiamo di non avere configurato bene Pathauto.

L' ultima raccomandazione è di provare prima tutto in test e di non cancellare gli alias dei nodi creati prima della installazione di Pathauto.
Ed ecco il link per scaricare Pathauto.

<< Pagina precedente