You are here

Musica

Categoria che racchiude articoli inerenti alla musica.

Sound Of Silence - Simon & Garfunkel: testo e traduzione

Inviato da giovanninews on Mer, 30/03/2011 - 15:58

Sound Of Silence, bellissima canzone di Simon & Garfunkel La bellissima mattinata di un paio di giorni fa mi ha portato a fischiettare per ore una vecchia aria di Simon & Garfunkel, Sound Of Silence. Il sole, la primavera e l' aria di Sound of Silence, mi hanno fatto rivivere la gioia della giovinezza, il desiderio di viaggiare e di guardare lontano ai confini del mondo.

Era il periodo dell' adolescenza (anche se un pò avanzata) ed è questo il periodo della vita dove ognuno di noi è alla ricerca di qualcosa di più che le normali istituzioni scolastiche non riescono a dare. Si cerca la guida, il guru che nel padre non si ha, qualcuno o qualcosa che sappia accompagnarti in questa vita, insignificante ed inutile se deve essere come ci è rappresentata.

Un sogno inseguito da migliaia di giovani, una intera generazione.
Il testo, la traduzione ed il video musicale di Sound Of Silence di Simon & Garfunkel:

Clementi, sonata op. 24 ed il Flauto magico di Mozart

Inviato da giovanninews on Mar, 15/03/2011 - 11:30

Ritratto di Muzio Clementi Nel 1782 Mozart scrisse al padre di Muzio Clementi dicendo nella lettera "Clementi suona bene, fino a che guardiamo alla mano destra. La sua potenza sono i passaggi di terza. A parte questo, egli non ha un centesimo di gusto o sensibilità; in pratica è solo un puro meccanico".

In una lettera successiva si spinse oltre dicendo "Clementi è un ciarlatano, come tutti gli italiani".

Nel 1791 a Vienna ci fu la prima rappresentazione di "Il flauto magico" di Mozart, dove Mozart, nella famosa Ouverture, riprende il tema principale della sonata in Si bemolle Maggiore di Muzio Clementi (copiandola di sana pianta), scritta da Clementi almeno 10 anni prima.

Nei Conservatori italiani si studia molto bene Muzio Clementi; le sonate di Muzio Clementi, con i suoi diversi gradi di difficoltà,

Mignon e la solitudine in Goethe, Schubert e Tchaikovsky

Inviato da giovanninews on Mar, 01/02/2011 - 18:36

Mignon e la solitudine in Goethe, Schubert e Tchaikovsky "Nur wer die Sehnsucht kennt" (Solo chi conosce ciò che è desiderio) è una poesia di Goethe. La poesia apparve nel romanzo di Goethe "Wilhelm Meister".

Si tratta di una delle canzoni di Mignon, un personaggio del romanzo. La poesia è stata messa in musica, tra gli altri, oltre che da Schubert, da Hugo Wolf e, con la traduzione in russo, da Tchaikovsky.

"Wilhelm Meister" è un famoso romanzo di Johann Wolfgang von Goethe accuratamente disegnato e pieno di interessanti e ricche caratterizzazioni; in realtà è la tragica Mignon che riesce a colpire meglio il lettore nel cuore.

Mignon è piena di canzoni infelici, e tale è la bellezza lirica dei versi che Goethe prevede di cantare che Franz Schubert fu ispirato più volte a metterle a tempo di musica.

Nel 1827, l'editore Antonio Diabelli ha rilasciato quattro di questi lieder "Mignon Songs" di Franz Schubert, Opus 62 (ora catalogata come D. 877),

Stairway to Heaven, traduzione, testo e canzone

Inviato da giovanninews on Mer, 19/01/2011 - 12:24

Stairway to Heaven - traduzione testo e video della canzone Non posso non parlare in questo sito dei Led Zeppelin e di Stairway to Heaven perchè non avevo ancora venti anni quando li ascoltavo; in quel periodo i Led Zeppelin erano il mio gruppo preferito e non mi stancavo mai di ascoltarli.

Stairway to Heaven era la canzone che più mi piaceva e che tra le prime ho imparato a strimbellare con la chitarra; la suonavo e la cantavo, quando anch' io pensavo di saper suonare e cantare (incredibile).

Stairway to Heaven uscì nel 1971 pubblicata nella raccolta Led Zeppelin IV, ma io li scoprii solo qualche anno più tardi; ero ancora troppo ragazzino per scoprirli subito.

Anche adesso, riascoltandola, penso proprio che è stata una gran bella canzone, anche se forse ormai sarà passata di moda. E' passato tanto tempo ed allora non ce ne erano tante di canzoni come quella.

De Andrè da Bocca di Rosa a Monica Bellucci

Inviato da giovanninews on Mar, 28/12/2010 - 16:11

Fabrizio De Andrè canta Bocca di Rosa E' questo il periodo delle grandi uscite; attori, registi, cioccolatai e multinazionali si affannano (già lo hanno fatto) per far uscire i loro prodotti nel periodo natalizio.

E' questo uno dei periodi annuali in cui la gente è più ben disposta a fare acquisti e la gran quantità di denaro che circola alletta un pò tutti; il film natalizio, l' ultimo disco dei vattelapesca, il cellulare ultima generazione o il dolce super candito per allettare anche i palati più resistenti.

Senza niente togliere alle tante nuove uscite nel campo musicale, regalare anche un classico italiano della musica non sarebbe male.

Il classico della musica che vi propongo è Bocca di Rosa di Fabrizio De Andrè, contenuto nel Volume I del 1967. E' un pezzo con musica e parole che rende tutti ben disposti, più contenti e più allegri, con un pizzico di ironia e malinconia. Fabrizio De Andrè,

Clementi e Mozart : rivalità e ammirazione tra sonate

Inviato da giovanninews on Mar, 12/10/2010 - 10:22

Ritratto di Muzio Clementi Muzio Clementi è senza dubbio da annoverare tra i maggiori pianisti, compositori ed editori di musica classica. Muzio Clementi è nato a Roma il 23 gennaio 1752 ed è morto a Evesham, in Inghilterra, il 10 marzo 1832.

Muzio Clementi è stato tra i primi compositori a scrivere musica per il pianoforte moderno; sulla sua tomba è per questo riportata la scritta "Padre del pianoforte".

Fin dalla tenera età Muzio Clementi mostrò particolari doti musicali ed a 7 anni fu avviato agli studi della musica. A 13 anni era organista di chiesa.

Muzio Clementi fu notato da Sir Peter Beckford, un ricco inglese che lo ascoltò come clavicembalista. Sir Peter Beckford riuscì a convincere il padre di Clementi

Kachaturian , il musicista della Sabre Dance

Inviato da giovanninews on Dom, 15/08/2010 - 16:45

Kachaturian, il musicista sovieto della Sabre Dance La maggiore facilità di spostamento delle persone che si è avuta in questi ultimi anni, ha permesso una maggiore diffusione e scambio di cultura tra i popoli, permettendo una ampia diffusione, anche nei ceti più bassi, di quella cultura , la musica in particolare, prima confinata solo nei salotti e nei teatri frequentati dai cittadini benestanti.

Non è difficile, girando per le vie e le piazze delle città italiane, incontrare gruppi di artisti provenienti dai paesi dell' est, che nelle strade si esibiscono.

Non è difficile, tra i brani del loro repertorio musicale per pianoforte, riconoscere artisti dell' est del calibro di Prokofiev, Sostakovic o Chacaturjan ed è proprio di Chacaturjan (o Khachaturian, o Kachaturian) che quì voglio dire qualcosa.

Userò, d' ora in avanti, sempre il nome Kachaturian,

IMSLP : spartiti di musica online per appassionati

Inviato da giovanninews on Sab, 22/05/2010 - 22:54

Icona portale IMSLP Siete appassionati di musica ? Siete musicisti o vi dilettate con qualche strumento musicale ? Bene, allora il progetto IMSLP (International Music Score Library Project) è il portale sulla musica che fa per voi.

L' IMSLP, chiamato anche Biblioteca Musicale Petrucci in onore di Ottaviano Petrucci, è un sito web che ha lo scopo di mettere online tutte le partiture di pubblico dominio, in pratica tutti gli spartiti non più soggetti a restrizioni di Copyright; il sito IMSLP, oltre a spartiti di autori classici, mette online anche spartiti di autori contemporanei che vogliono condividere liberamente la loro musica.

L' IMSLP raccoglie al momento più di 25000 opere, oltre 60000 spartiti e più di 2500 compositori. Siccome per alcune opere, in alcuni paesi,

Pagine

Subscribe to RSS - Musica