You are here

Bloccare spammer e messaggi spam con i metodi Captcha

Inviato da giovanninews on Ven, 07/12/2012 - 16:47

Un captcha per bloccare spammer Lo spam non è solo il messaggio di posta indesiderata, ma anche il messaggio postato su blog e siti web che permettono un commento da parte degli utenti.

Il messaggio indesiderato contiene di solito un link ad un altro sito web e, se contenuto in un messaggio postato su blog, può essere ancora più sottile; le parole del messaggio sono costruite in modo da generare una anchor text, cioè una parola chiave che rimanda al sito collegato.

Lo spammer è colui che invia messaggi di spam; il messaggio può essere occasionale, se lo spammer lo fa qualche volta con il solo fine di avere qualche backlink in più per il suo sito, o ripetitivo se lo spammer lo fa continuamente ed in maniera automatizzata.

L' interesse degli spammer è quello di aumentare la visibilità ed il Pagerank dei siti collegati ai messaggi spam, e, di conseguenza, aumentare il rientro economico determinato dalla maggiore visibilità.

Lo spam fatto in modo ripetitivo è punibile anche per legge, ma, considerando che ci sono migliaia di spammer che utilizzano milioni di email, difendendersi legalmente è impensabile.

Nella mia ultima considerazione, dove ritenevo valida la possibilità che il motore di ricerca penalizzi anche il sito web che presenti anche una traccia di spammer conosciuti, pur non avendo alcun commento spammer, è necessario individuare subito lo spammer impedendogli anche la sola registrazione.

Gli spammer "professionisti", oltre ad utilizzare email trafugate dai vari servizi online, utilizzano programmi specializzati chiamati spambot che sono in grado di recuperare indirizzi email da internet, forum, siti web, dai messaggi inviati e persino dalle rubriche degli utenti. Gli indirizzi email recuperati sono utilizzati quindi dagli spammer per inviare spam automatici.

Se fino a qualche tempo fa ai proprietari dei siti web era possibile permettere il commento anche al visitatore anonimo, seppure dopo una forma di moderazione, ritengo che ora ciò non sia più possibile, sia per la mole di spam notevolmente aumentata sia per la possibile presenza di algoritmi di valutazione del sito web basati sulla presenza o meno di spam nel sito e di tracce di spammer.

Ritengo quindi che anche la sola possibilità di accesso in fase di registrazione al sito, deve essere in tutti i modi impedita se a tentare di farlo è uno spammer.

A questo scopo il metodo più utilizzato per bloccare lo spammer "automatizzato" è il famoso CAPTCHA, che può chiedere di riscrivere dei caratteri grafici visualizzati in modo più o meno deformato, di risolvere una equazione matematica più o meno difficile, ma anche fornire una risposta logica.

Il CAPTCHA con risposta logica sembra attualmente il metodo più efficace per difendersi dagli spammer, ma, considerando che gli spammer attualmente riescono a superare agevolmente il CAPTCHA grafico ed abbastanza agevolmente il CAPTCHA matematico, è opportuno supporre che a breve supereranno anche il Captcha logico.

E' necessario quindi rivolgere la nostra attenzione a metodi alternativi, pur avvalendoci del metodo CAPTCHA e non trascurandolo.

Pagina successiva >>