You are here

L' Abruzzo : una regione ridimensionata

abruzzo-regione L' Abruzzo, noto anche come gli Abruzzi, è una Regione dell' Italia con 1,3 milioni di abitanti, con capoluogo L’Aquila. Confina a nord con le Marche, a ovest con il Lazio, a sud con il Molise e ad est con il mare Adriatico.

Secondo la classificazione ufficiale NUTS, l'Abruzzo appartiene all' Italia Meridionale, nonostante si trovi ad una latitudine media più settentrionale rispetto al Lazio, che appartiene invece all' Italia Centrale.

L' Abruzzo è diviso in quattro province: L’Aquila, Chieti, Pescara e Teramo.

L' Abruzzo è una Regione prevalentemente montuosa, costituita da montagne e colline; la pianura è solo nella stretta fascia costiera.

La regione presenta le più alte cime dell'Appennino Abruzzese con il Gran Sasso d'Italia (Corno Grande) e il massiccio della Maiella (Monte Amaro). I fiumi principali dell' Abruzzo sono l' Aterno-Pescara, il Sangro e il Vomano che sfociano nel mar Adriatico.

abruzzo-italia Sebbene geograficamente l’Abruzzo abbia avuto notevoli ridimensionamenti dei suoi confini, dal punto di vista socio-culturale la regione inizia a Nord con il fiume Tronto (Marche), si estende ad Ovest con la provincia di Rieti (Lazio) dove abruzzese è il dialetto (aquilano), abruzzesi sono le tradizioni ed abruzzese si sente ancora la popolazione anziana, finisce a Sud con il fiume Fortore (Puglia) che dà il nome alla Frentania, storicamente la parte più meridionale della regione.

Il Molise era storicamente compreso nel territorio dell’ Abruzzo.

Il clima abruzzese è fortemente condizionato dal massiccio montuoso appenninico, che divide nettamente il clima della fascia costiera mitigato dal mare con il clima delle fasce montane più elevate, nettamente più rigido.

L’ Appennino inoltre separa nettamente la fascia adriatica dalla fascia tirrenica; per questo inoltre l’Abruzzo risente notevolmente delle perturbazioni provenienti dall’Est europeo.

Nei territori interni, il clima invernale è molto rigido e in determinate conche montane come Campo Imperatore e l’ Altopiano delle Rocche, può scendere anche di 25 gradi sotto lo 0. L'Abruzzo è una delle zone più nevose d' Europa.

Per queste ragioni è facile comprendere perchè il territorio dell’ Abruzzo sia scarsamente abitato rispetto ad altre regioni dell’ Italia e perché l’ asprezza del territorio abbia tenuto la regione in una sorta di isolamento; tutto questo ha favorito la conservazione dei luoghi e dei paesaggi mozzafiato e delle tradizioni culturali e popolari.

L' Abruzzo è una delle regioni verdi d’ Europa ed il suo territorio è per la maggior parte protetto attraverso Parchi Nazionali e Riserve come ad esempio il Parco Nazionale d’Abruzzo, il Parco Nazionale del Gran Sasso, il Parco Nazionale della Majella, il Parco Regionale del Velino-Sirente.

Numerosissime sono le Riserve fra le quali menziono la Riserva Regionale del Lago di Penne, situata nel territorio del Comune di Penne, l’ Abetina di Rosello e l’ Oasi della Serranella situate in prossimità del territorio del Comune di Atessa.

Lo sviluppo dell’ Aeroporto di Pescara ha incrementato le rotte con l’ Est dell’Europa, prima già sviluppate via mare attraverso il Porto di Pescara, e con l’ Ovest Europeo privilegiando dapprima la rotta con l’ Inghilterra ed in seguito anche quella con Francia e Spagna. E’ recente l’ apertura della nuova rotta con l’ America Settentrionale.

I collegamenti giornalieri con Londra hanno e stanno favorendo un flusso di turismo e di investimenti con gli Inglesi che hanno cominciano a favorire l’entroterra dell’ Abruzzo a regioni come l’ Umbria e la Toscana.

Ci si augura che i politici continuino con la tutela naturalistica e lo sviluppo turistico di questa Regione, naturalmente vocata a questo tipo di crescita.